COMUNICATO ADC-ANC 03.05.2019 – AUTOLIQUIDAZIONE INAIL 2019
Pubblicato il 6 Maggio 2019

COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO

AUTOLIQUIDAZIONE INAIL 2019

ENNESIMA PROVA DI INEFFICIENZA

 Roma, 3 maggio 2019

 E’ ormai prossima la scadenza del 16 maggio per l’autoliquidazione Inail 2019 con le nuove basi di calcolo introdotte con l’ultima legge di bilancio. L’Inail  avrebbe dovuto già da tempo mettere a disposizione dei datori di lavoro  tutte le basi di calcolo, questo però non solo non si è verificato, tenuto conto che  il rilascio è avvenuto a scaglioni, ma ancora oggi il completamento non c’è stato e sono numerose le aziende in difficoltà nel calcolare il premio dovuto.

Sebbene infatti il termine per il rilascio degli elementi di calcolo previsto dalla normativa fosse inizialmente il 31 marzo, questo è poi slittato al 21 aprile con il calendario degli scaglioni reso noto dall’Inail, termine evidentemente procrastinato ancora una volta considerato che ad oggi, a meno di due settimane dalla scadenza per l’autoliquidazione, non ci sono le condizioni per permettere a tutti i datori di lavoro di ottemperare all’obbligo.

Le Associazioni ADC e ANC avevano già denunciato questo ritardo ed evidentemente il loro appello  all’Istituto affinché lo stesso si adoperasse per mettere a disposizione dei datori di lavoro tutti gli elementi di calcolo del premio assicurativo nel minor tempo possibile è rimasto inascoltato.

A giudizio del Presidente ADC Enzo De Maggio e del Presidente ANC Marco Cuchel si tratta dell’ennesima prova di inefficienza e di inadeguatezza dell’Amministrazione Pubblica che, è evidente, ha in spregio il lavoro dei professionisti e la dignità dei contribuenti.

ADC – ANC Comunicazione 

Comuncato Stampa ADC-ANC 03.05.2019 AUTOLIQUIDAZIONE INAIL 2019

 

 

Share